Carissimi amici della FFB di Rovio,

Fare Visual, nel gergo social, significa guardare una foto condivisa senza lasciare nessun commento. Quindi significa ignorare qualcuno. Il pericolo c’è, evidentemente, e non solo nei social network. Perché essi siano realmente strumento di incontro e di condivisione e non di isolamento, nella nostra Fraternità di Rovio, il 14 e il 15 febbraio si è tenuto un week end di formazione dal titolo: Social Education, tenuto da due esperti del settore: don Giovanni Fasoli e Rosa Giuffrè.
Gli incontri hanno coinvolto tutti: noi della Fratenità, i genitori e gli adulti, e soprattutto loro, i ragazzi e gli adolescenti. Il punto, secondo i nostri amici esperti, non è quello di dividere la vita virtuale da quella reale, ma fare in modo che esista una vita di relazioni vere, sane ed autentiche: in questo senso Facebook, Instagram, Twitter ed altri social possono essere realmente utili: a patto di utilizzarli con intelligenza!
Per questo, Don Giovanni e Rosa ci hanno detto più volte, che il segreto di una vita realmente relazionale e connessa (dentro e fuori la rete), si crea quando siamo in grado di avere un’autentica esperienza spirituale, nella quale siamo anche in grado di fare la cosa più bella, cioè… ascoltare in silenzio. Allora, non sarà più necessario fare Visual, perché riusciremo a costruire relazioni vere ed autentiche.

Se volete sentire i nostri esperti, guardate la clip con la breve intervista fatta a don Giovanni e Rosa… qui sotto! Cosa ne pensate?

A presto!
La Fraternità di Rovio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: