Carissimi amici della fraternità di Rovio,

alla maggior parte di noi, forse il nome di Gianna Jessen non dice nulla, o quasi. IMG_3667 (1)E quando la si vede da lontano, probabilmente molti di noi si chiedono cosa abbia da dire una donna quasi quarantenne, con evidenti problemi fisici e motori. Piccola di statura e schiva, non attira su di sé l’attenzione finché non inizia a parlare. Allora, ci si accorge che quella non è una donna, ma un miracolo. Perché Gianna è un miracolo: abortita alla trentesima settimana di gestazione per un aborto salino, che avrebbe dovuto ucciderla, riesce a superare grandi difficoltà, e adesso parla in tutto il mondo, per raccontare la sua storia. Una storia che è fatta di voglia di vivere, ma anche di testimoniare quello che Gesù ha fatto per lei: perché Gianna è profondamente cristiana, e parla del suo amore per la vita e del rispetto della vita. Gianna è un personaggio incredibile, e lo si sente standole vicina e ascoltandola parlare: mentre la si ascolta, si viene coinvolti senza scampo dalla sua voglia di vivere, di dire a tutti che la vita è straordinaria. Hanno scritto su di lei, le hanno persino dedicato un film, e lei, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema dell’aborto, non ha trovato di meglio da fare che correre anche una maratona a Londra…

Gianna è un’attivista pro-life, e la sua testimonianza non smette di far riflettere, di far sorridere e anche di IMG_3669 (1)commuovere. Noi della FFB di Rovio siamo andati ad incontrarla domenica 20 u.s. e abbiamo ascoltato le sue parole, la sua carica di profonda umanità, ma anche la sua forte fede nell’amore di Dio che non lascia mai nessuno. Ci sono venute in mente le parole di una grande scrittrice italiana scomparsa da qualche anno, Oriana Fallaci: “La vita è sempre bella, anche quando è brutta, nascere è il più grande dei miracoli, vivere il regalo dei regali. Anche se si tratta di un regalo molto difficile, molto faticoso. A volte anche doloroso”. 

All’inizio della settimana santa, le parole di Gianna ci hanno fatto bene. Ci hanno ricordato che dal dolore e dalla sofferenza, se vissute con spirito di fede, viene sempre fuori qualcosa di buono, di meraviglioso: una nuova promessa di vita e di risurrezione. Grazie Gianna!

La Fraternità di Rovio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: