Cenere grigia. Polvere morta, di ciò che è passato e che non può più tornare. Di cosa è fatta la cenere? Forse di troni superbi, ma tarlati, o di regni sorti e bruciati nel giro di poco tempo. Questa è la cenere: ricordo della nostra caducità, della nostra povertà e provvisorietà. Ma la cenere è anche segno di un desiderio di cambiamento profondo. Di conversione vera e decisa: segno di penitenza e di umiliazione, ma anche segno di una volontà chiara per il rinnovamento e per la rinascita. Proprio come la leggendaria Fenice, che moriva incenerendosi, e che risorgeva proprio dalle sue ceneri per vivere ancora più forte di prima. 

Mercoledì prossimo, con il sacro rito dell’imposizione delle ceneri, inizierà solennemente la Quaresima. Sarà un giorno di digiuno e di astinenza: ma sarà soprattutto il giorno in cui inizieremo a camminare assieme a Gesù con passo deciso verso Gerusalemme, lì dove si compiranno i misteri della nostra salvezza. 

Partecipiamo a questo sacro rito delle ceneri chiedendo a Dio la grazia della conversione e del rinnovamento del nostro cuore: sarà per noi l’occasione di iniziare un nuovo percorso, con gioia e riconoscenza, verso Colui che cammina davanti a noi verso il Calvario, per guidarci all’alba della Risurrezione. 

Unitevi a noi in questa celebrazione delle Ceneri, che inizierà alle h. 18.30. Sarà un bel modo per vivere assieme l’inizio del nostro itinerario quaresimale. Vi aspettiamo!

La Fraternità di Rovio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: