Carissimi amici della FFB di Rovio,
Un artista contemporaneo, qualche anno fa, aveva parlato dei famosi 15 minuti di gloria che tutti, prima o poi, avremmo voluto avere. Essere su un palcoscenico, attrarre l’attenzione, far parlare di sé è una tentazione alla quale pochi sono disposti a resistere. Cosa saremmo disposti a fare per una manciata di like in più sui nostri profili social?
In fondo, con il passare del tempo, le cose non sono molto cambiate… questa è, in effetti, una delle tentazioni più antiche con la quale ciascuno di noi deve avere a che fare.
Lo sapeva benissimo anche Satana, il quale prova a tentare Gesù proprio con la seduzione del potere: “Allora il diavolo lo portò nella città santa, lo pose sul punto più alto del tempio e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, gettati giù; sta scritto infatti: Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo ed essi ti porteranno sulle loro mani perché il tuo piede non inciampi in una pietra»” (Mt 4,5-6).
Il Pinnacolo del tempio non era solo punto più alto di tutto il maestoso muro che circondava l’edificio sacro, presso Gerusalemme. Era anche l’angolo sotto il quale transitava il maggior numero di persone. Gettarsi da quel punto e compiere un miracolo come quello che suggeriva il demonio avrebbe significato avere un enorme impatto mediatico sulle persone: tutti avrebbero visto il grande miracolo del nuovo Messia, tutti avrebbero applaudito al nuovo astro nascente del successo, e tutti avrebbero ammirato questa nuova celebrità che si affacciava nello Star System dei grandi del suo tempo.
Ma a Gesù, della celebrità, non importa proprio niente. Egli non è venuto a presentare un’immagine di Messia superstar, meraviglioso e patinato come tanti attori e maschere che in ogni tempo cercano di rubarsi quei 15 minuti di celebrità sul palcoscenico della storia.
Egli è venuto ad indicare una via nuova di conversione e di cambiamento interiore: per questo le tentazioni del demonio su di Lui non hanno alcuna presa. Egli ha una missione da compiere: camminare verso il Calvario per rivelare a tutti la gloria del figlio dell’uomo: seguiamolo fino alla croce, in questa Quaresima, per poter vedere il prodigio più grande di tutta la storia: il mistero di passione, morte e risurrezione del figlio di Dio.
La Fraternità di Rovio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: