Carissimi amici della FFB di Rovio,

l’acqua è un bene prezioso; lo sanno soprattutto quelle popolazioni che vivono in zone del nostro pianeta nelle quali non vi è accesso a questo elemento così importante per la vita e la sopravvivenza. Ma noi tutti comprendiamo che ci sono diversi tipi di sete, e diversi tipi di acqua che possono dissetarle. La Samaritana, ad esempio, è una donna che vive le contraddizioni e le solitudini che viviamo anche noi oggi. Giovanni, nel suo vangelo, ci racconta  la sua vicenda, e soprattutto un incontro apparentemente casuale: quello con Gesù che, stanco e accaldato, siede accanto ad un pozzo. Un incontro feriale, che però rappresenta per la donna un’esperienza assolutamente particolare. Gesù, infatti, aiuta questa donna a scoprire la natura della sua inquietudine: lei ha sete, e questa sete profonda può essere placata soltanto dal Cristo, cioè da colui che è l’acqua viva di cui abbiamo bisogno. Questa Quaresima ci aiuta a scoprire la Samaritana che vive dentro di noi: rappresenta la nostra sete di verità, di amore, di relazioni autentiche e – in ultima analisi – di Dio stesso. Abbiamo bisogno, in questo tempo santo, di sederci anche noi, di lasciare da parte – anche solo per qualche minuto – le nostre frettolose occupazioni quotidiane per ascoltare colui che ci aspetta ai pozzi della nostra vita. Gesù ha delle cose importantissime da dirci: basta sederci con Lui, e accettare l’acqua viva che sgorga dal suo cuore, per bere e dissetarci per la vita eterna.

La Fraternità di Rovio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: